Karim Rashid e Dorota Koziara per Krosno D’sign

Krosno D’sign ha messo insieme due creativi che spaziano dall’arte al design per interpretare il vetro in due personali modalità creative che hanno dato vita all’installazione Historic Krosno Glass Collections e a una collezione di oggetti di design.

E’ la prima mostra di Dorota Koziara per Krosno D’sign a Milano, presentata nell’ambito dell’evento Human Spaces organizzato da Interni Magazine. E’ una storia sul vetro, che ha accompagnato l’umanità sin dagli albori del tempo. “Penso che le caratteristiche più importanti del vetro oltre alla sua funzionalità siano: magia, trasparenza e colori profondi, che creano un’atmosfera speciale negli spazi e li riempiono di riflessi di luce che solo il vetro può creare. Per me, è la materia più magica, eterea ed empatica. Percepisco l’aspetto magico del vetro come il più importante nello spazio umano; questo riguarda sia la sua trasparenza e il colore che il suono che produce”.

La collezione di Karim Rashid e formata da oggetti del designer di fama internazionale e Dorota Koziara li ha selezionati dalla collezione dell’ex vetreria, Huta Szkła Krosno S.A. Rifrazioni e riflessi di luce su forme geometriche e colorate creano un’atmosfera eccezionale del tavolo o della stanza in cui sono collocati . Sakred, la collezione di Karim Rashid, segna l’inizio di una nuova, ambiziosa regia scelta per Krosno Glass S.A. (l’ex Huta Szkła Krosno). La collezione disegnata da Karim Rashid fa riferimento a tre fondamenti della geometria sacra: cerchio, linea e triangolo, che rappresentano energia, relazione ed equilibrio.

Krosno D’sign annovera quindi anche Rashid e Koziara nelle collaborazioni illustri tra cui Monica Armani e Jan Kochański.

Info: www.krosno.com